Chi siamo

Il Consorzio Le Arti si occupa di conservazione, restauro e valorizzazione dei beni culturali, lavorando sia nel settore privato che in quello pubblico, in particolare con gli uffici di tutela del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con le amministrazioni degli Enti Locali.
Nato dall'unione di quattro restauratrici che da più di dieci anni collaborano insieme nel settore, il Consorzio è in grado di fornire competenze specifiche nel restauro di dipinti murali, stucchi e intonaci, dipinti su tavola e tela, opere d'arte contemporanee, suppellettili antiche e manufatti archeologici, oltre al restauro monumentale di facciate, ville, palazzi e chiese.
Le socie Antonella Amoruso, Elisabetta Biscarini, Giulia Cervi e Silvia Pissagoria, oltre ad aver conseguito il diploma presso l'Istituto Centrale per il Restauro di Roma, hanno ciascuna curato propri percorsi formativi, universitari e di specializzazione, che hanno permesso loro di acquisire un approccio verso l'intervento conservativo in cui alle necessarie competenze pratiche si affiancano capacità progettuali ed organizzative, oltre ad una rara sensibilità verso l'opera d'arte.

I numerosi interventi affrontati nel corso degli anni in proprio sono stati affiancati da un costante aggiornamento sulle più innovative pratiche del settore, mentre la collaborazione con importanti studi di restauro sono divenute l'opportunità di ampliare e approfondire ulteriori conoscenze nel campo della conservazione.
L'esperienza maturata nel corso degli anni su lavori eterogenei e complessi, svolti operativamente o nei ruoli di direzione lavori, hanno contribuito allo sviluppo di importanti competenze, che permettono oggi al gruppo di affrontare cantieri anche molto complessi, dalla fase organizzativa alla messa a punto degli interventi, sino alla scelta delle maestranze.
Oltre alle numerose esperienze di cantiere, il Consorzio esegue interventi di restauro su opere mobili di diversa natura, come opere contemporanee e dipinti di grandi i dimensioni, nel proprio laboratorio di Roma ed è in grado di fornire documentazioni dettagliate e campagne di indagini scientifiche di supporto agli interventi, avvalendosi di professionisti esterni quali fotografi, grafici e laboratori di diagnostica specializzati nello studio di Beni Culturali.